sabato 28 marzo 2020

Sabato 28 marzo e il quarto Podcast

 Amici Miei, 
È online la quarta puntata del mio Podcast "Rrobba ti Coma"

In questo Episodio continuiamo a parlare di Viaggi Nel Tempo, esaminando nel dettaglio alcuni film: Ritorno al Futuro, Donnie Darko, L'Esercito delle 12 Scimmie e la serie Tv Doctor Who. Vi ricordo che questa è la seconda parte di un dittico, iniziato la scorsa settimana, in cui tento di illustrare al meglio come i narratori (siano essi scrittori, sceneggiatori o registi cinematografici) hanno tentato di imbrigliare le leggi del tempo, a volte anche basandosi su quello che suggerisce la scienza, per trasportarci avanti o indietro nella storia, con il solito, meritevole, scopo di intrattenerci o addirittura, in qualche caso, istruirci.

 Come sempre, 
sotto la mia delirante voce, c'è una colonna sonora non da poco...

01. PROLOGUE / THE BACK TO THE FUTURE THEME TUNE - di Alan Silvestri (dalla saga di Film “Back To The Future”)
02. EARTH ANGEL - dei Penguins, nella versione di Marvin Berry and the Starlighters (dal Film “Ritorno al Futuro”)
03. NIGHT TRAIN - di Jimmy Forrest, nella versione di Marvin Berry and the Starlighters (dal Film “Ritorno al Futuro”)
04. JOHNNY B. GOODE - di Chuck Berry, nella versione di Marvin Berry and the Starlighters (dal Film “Ritorno al Futuro”)
05. DOCTOR WHO THEME - di Ron Grainer, nella versione “Twelfth Doctor” di Murray Gold (dalla serie “Doctor Who”)
06. HEAD OVER HEELS - dei Tears for Fears (dal film “Donnie Darko”)
07. 12 MONKEYS THEME - di Paul Buckmaster (dal film “L’Esercito delle 12 scimmie”)

Ascoltatelo sul Blog "The Room" o su Mixcloud, condividete, spargete la voce e soprattutto commentate, fatemi sapere se ho detto qualche castroneria, qualche imprecisione. E magari suggerite argomenti per le prossime puntate!

https://theroom.blog/rrobba-ti-coma/
https://www.mixcloud.com/theroom315/episodio-004-viaggio-nel-tempo-seconda-parte/






_________________
Buona Giornata,
Bac

sabato 21 marzo 2020

Sabato 21 marzo e il terzo Podcast

 Amici Miei, 
è online la Terza Puntata del mio podcast "Rrobba ti coma".

In questa puntata si parla di Viaggi Nel Tempo, partendo da quello che dice la scienza per passare poi a vedere nel dettaglio come hanno sfruttato l'idea del Viaggio nel Tempo grandi registi come David Fincher (Il curioso caso di Benjamin Button), Christopher Nolan (Interstellar) e James Cameron (Terminator), oltre a Philip K. Dick.
L'argomento è piuttosto interessante e per poterlo trattare al meglio ho deciso di dividere questo "speciale" in due parti. La seconda parte arriverà online sabato 28 marzo.

 Come sempre, 
sotto la mia delirante voce, c'è una colonna sonora non da poco...

01. GOODBYE, Apparat (dalla serie tv "Dark")
02. SUNRISE ON LAKE PONTCHARTRAIN, Alexander Desplat (dal film "Il misterioso caso di Benjamin Button" di David Fincher)
03. LET'S MISBEHAVE, Irving Aronson (dal film "Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso ma non avete mai osato chiedere" di Woody Allen)
04. MAIN THEME, Brad Field (dal film "Terminator" di James Cameron)
05. BURNING IN THE THIRD DEGREE, Tahnee Cain & The Tryanglz (dal film "Terminator" di James Cameron)
06. MAIN THEME, Hans Zimmer (dal film "Interstellar" di Christopher Nolan)
07. TRAVELLER IN TIME - Uriah Heep

https://theroom.blog/rrobba-ti-coma/
https://www.mixcloud.com/theroom315/episodio-003-viaggio-nel-tempo-prima-parte/

_________________
Buona Giornata,
Bac

martedì 17 marzo 2020

Martedì 17 marzo e A volte mi sembra

 Amici Miei, 

 A VOLTE MI SEMBRA 

A volte mi sembra di attraversare un fiume,
Di passare un guado, dove l’acqua
Mi arriva giusto all’inguine.

Non vado dritto alla sponda opposta
Quasi mai. Tendo sempre a volgermi
Nella direzione da cui l’acqua arriva
E risalire.

Camminare controcorrente
Senza sfida.
Non senza motivo, però.
Sarà perché
Rifletto poco su quello che sono
E su quello che faccio.
Seguirei la corrente.

Ah, se questo fiume sapesse
Se solo sapesse
La strada forse
Mi abbandonerei.

A lui! Ma
Forse sono un artista
E vado a caccia di farfalle!
Di Farfalle!

Poi torno al fiume
E lo attraverso Ancora
Ma non so se è lo stesso guado
E non so nemmeno
Se è lo stesso fiume.

So che è un brivido
E so che c’è qualcosa
Che dovrò sacrificare
Non potrò scegliere cosa.
No. Non potrò.

Questo è il penultimo verso
E questa è la fine.

O forse no
Forse è solo quel giorno dell’anno
In cui ti fermi a guardare al passato
Dimenticando la prospettiva
Dimenticando l’ovvia verità

Che sei soltanto a metà della strada
E anche se tutto il resto è in salita
Dopo anni di allenamento
Le tue gambe sono molto più forti

E come posso io non cantare
Sotto la luna dei pastori
Sotto il sole che muore ogni giorno
Per poi nascere ancora e ancora

Perché sì che io sono un artista
E vado a caccia di farfalle
E ogni volta che ne acchiappo una
Anche il fiume si ferma a guardare.
Ad ascoltare.



_____________
Testo e Musica Andrea Baccassino PETRICHOR
Buona Giornata,
Bac

lunedì 16 marzo 2020

Lunedì 16 marzo e il secondo Podcast

 Amici Miei, 
è uscita la seconda puntata de mio Podcast "Rrobba ti coma". Prendendo spunto dal fatto che i GENESIS hanno annunciato una reunion e una tournée per l'autunno 2020, ho approfittato per fare un piccolo recap della loro storia.

https://theroom.blog/rrobba-ti-coma/
https://www.mixcloud.com/theroom315/rrobba-ti-coma-episodio-2-i-genesis/

Sotto alla mia voce delirante potrete ascoltare estratti da:
1) Follow You Follow Me
2) Dancing with the moonlit knight
3) Duchess
4) Turn it on again
5) Se vuoi
6) The Carpet Crawlers
7) Firth of fifth

UNA NUOVA PUNTATA DI RROBBA TI COMA ARRIVA ONLINE OGNI SABATO!!!
Nel prossimo episodio online dal 21 marzo parleremo di Viaggi Nel Tempo e sarà la prima di una coppia di puntate dedicate all'argomento.

____________________
Buona Giornata,
Bac

sabato 7 marzo 2020

Sabato 7 marzo e l'ennesima novità

 Amici Miei,
io non ce la faccio proprio a stare fermo! E così, appena l'amica Angela Leucci mi ha proposto di entrare a far parte della famiglia del blog "THE ROOM", non ho potuto non accettare! Mi è stata affidata una rubrichetta, anzi un PODCAST che si intitola (abbastanza ovvio) RROBBA TI COMA!

Parleremo di un mucchio di cose, sarà una sorta di versione audio del Bac-Canale...e viceversa (come direbbe Francescone Gabbani).

La PRIMA PUNTATA è dedicata ai 40 anni di Candy Candy in Italia! Ascoltatela, Divertitevi, Condividete, Spargete la voce!

https://theroom.blog/rrobba-ti-coma/
https://www.mixcloud.com/theroom315/rrobba-ti-coma-1-episodio-candy/


_________________
Buona Giornata,
Bac

giovedì 27 febbraio 2020

27 Febbraio e un altro nuovo video sul Bac-Canale

 Amici Miei, 
rieccomi a Voi con un nuovo videolino, uno SPOT pubblicitario per presentare le prime due date del Tour "Nearly Unplugged Live 2020" dei Petrichor.

 Come promesso, 
Vi svelo qualche piccolo retroscena riguardante il video.
La musica di sottofondo è la Parte III di una canzone che si intitola "A volte mi sembra". Il testo originariamente era una poesia e faceva parte di un mio romanzo incompiuto e quindi inedito (ma chissà... magari un giorno...). Mettendo su il progetto Petrichor mi è sembrato che si potesse adattare benissimo. C'è una particolarità. È scritto in prima persona, e quando l'ho ideato, ormai vent'anni fa, immaginavo che fossero i pensieri di un cinquantenne, e immaginavo che un cinquantenne vivesse ormai con la mente costantemente rivolta al passato e quasi rassegnato al fatto che ormai è "troppo vecchio" per realizzare i sogni non realizzati. Riprendendolo in mano ora però succede che io SONO quel cinquantenne e a dirla tutta non la penso più come la pensavo all'epoca... Ed ecco che alle due parti differenti del testo ne ho aggiunta una terza in cui contraddico quanto detto prima. Una sorta di "No caro amico, non sono d'accordo" di Marcoferradiniteoremiana memoria. Quindi, il testo si divide in tre parti e allo stesso modo si divide in tre parti la musica. Dura solo sei minuti, un tempo poco più lungo della durata "standard" delle canzoni al giorno d'oggi (su questo torneremo in un apposito post). Dura sei minuti, dicevo, ma è decisamente una suite, tre movimenti per tre diversi stati d'animo. È anche una sorta di "compendio" dei miei ascolti musicali. Infatti se la prima parte pare ispirata ai cantautori moderni tipo Gazzè o Fabi, la parte centrale sembra composta da Facchinetti (con l'aiuto di John Cameron Mitchell, quello di "Hedwig and the angry inch"). La terza parte, ovvero quella che potete ascoltare nel video, è decisamente ispirata ai ritmi danzerecci delle nuove generazioni, le musiche composte non dai "musicisti quelli veri" (anche su questo torneremo) ma dai DJ. Personalmente ormai ho sviluppato un'insana passione per Bonobo, ma anche robe ancora più crossover, dai Daft Punk agli Air. È quello il tipo di musica che mi interessa fare e che, come ho avuto modo di dire ormai fino alla noia, spero diventi il mio nuovo mestiere As Soon As Possible!!!

 Due parole anche sulle Immagini 
Nonostante la mia attrezzatura cinematografica, che custodisco gelosamente e che amo profondamente visto che si tratta di roba piuttosto professionale, non sono in grado di fare le riprese che vorrei fare. Un po' per limiti di tempo, un po' per limiti proprio miei (non sono capace), un po' perché il lavoro fatto bene costa sempre qualche lira. Ma per fortuna ci sono dei siti su internet da cui puoi gratuitamente scaricare le immagini di cui hai bisogno, ed è proprio su uno di questi siti che ho trovato le immagini che compongono questo video. Molte hanno a che vedere col testo, altre hanno a che vedere con la "filosofia" dei Petrichor, altre erano solo belle e coerenti con quelle montate accanto. Alla fine credo sia venuto fuori un lavoro godibile, di certo non posso realizzare in questo modo un videoclip ufficiale, ma per questi spot queste miniclip sono davvero il non plus ultra. La versione della canzone è quella senza la voce che canta (sostituita da un suono di sintetizzatore), e quel crescendo credo che sia una delle cose migliori che io abbia mai composto: semplice, efficace, commovente, coinvolgente. Mi risuona in testa di continuo. Una di quelle cose di cui puoi fare il Remix. Insomma, avrò anche impiegato vent'anni a finire sta canzone, scritta a quattro mani dal me di oggi e dal me di allora, ma sono davvero soddisfatto.

Veniteci a trovare nei nostri Live. E se vi va di organizzarne uno, sapete dove trovarmi. 


_______________
Buona Giornata,

Bac

giovedì 20 febbraio 2020

20 febbraio e un nuovo video sul Canale

 Amici Miei, 
il Vostro canale YouTube preferito, ormai è chiaro come il sole, è il Bac-Canale! E proprio per questo negli ultimi giorni ne ho intensificato l'attività caricando nuovo materiale. E il trend andrà avanti per un bel po', voglio farvi partecipi di quante più cose possibili riguardo il mio passato ma anche presente e chissà futuro. Ovviamente per Voi due o tre che passate da questo Blog ci sono dei contenuti speciali ESCLUSIVI! Infatti ho pensato che al di là delle informazioni che metto sotto ai video su YouTube, posso mettere qui, e solo QUI, delle informazioni che riguardano la genesi del brano o magari qualche aneddoto. Se poi vorrò condividere queste informazioni anche con chi non passa da qui, allora farò UN VIDEO in cui racconterò gli aneddoti e qui ci metterò il backstage di quel video... Ne so una più del diavolo!!!

Allora, l'ultimo video che ho postato in ordine di tempo, l'ho fatto proprio oggi, è tratto dal Quinto Memorial Andrea Baccassino e trattasi di "Purpu Vuei", la parodia di Purple Rain di Prince che ho scritto in occasione del Terzo Memorial, nel 2016. All'epoca però era un po' diversa, perché era composta da tre strofe più tre ritornelli, e siccome era la prima volta che la suonavamo, non ci venne benissimo. Ma la canzone era valida, così negli anni successivi ho continuato a cantarla sia da solo che con i BàshaKa Indie, optando subito per una versione a due strofe e due ritornelli. La storia narra del mio rapporto personale con Prince, che negli anni '80 veniva spesso a trovarmi a Nardò e che io scarrozzavo in giro per il Salento alla ricerca di ristorantini sulla costa dove mangiare pesce, frutti di mare e, soprattutto, polpo. Non poteva mancare nel testo un riferimento ai venditori di polpo paesani, quelli che si mettono (o forse mettevano, è da un paio d'anni che non ne vedo più...) agli incroci, fermi col dito a uncino e il polpo appeso. Che quando da ragazzino li vedevo così mi veniva voglia di passare col motorino e scipparglielo... Il vecchio con la bici di cui parlo si chiamava Giacinto, e aveva davvero una cassetta piena di pesce sul portapacchi della sua vecchia bici e andava in giro per Nardò a vendere il pescato della notte precedente. Uno dei tanti personaggi "mitici" di Nardò che hanno accompagnato la nostra infanzia, prima che nascessero le vere pescherie (che per qualche motivo si chiamano tutte "Porto Cesareo"), e addirittura le "Boutique del pesce". E decisamente prima di trovare l'angolo pescheria nei Supermercati. Siamo talmente avanti ormai che anche il pescivendolo con l'Ape è decisamente superato...

Io canto e suono la chitarra, al basso il compare Pasquale Chirivì, alla batteria Roberto Duma: ovvero i Bàshaka Indie. Alle tastiere Luigi Russo, mentre alla chitarra elettrica si profonde in un meraviglioso assolo il maestro Giuseppe Pica. L'Orchestra Terra del Sole in questa occasione si ferma ad ascoltare e ridere.
Enjoy!


_______________
Buona Giornata,
Bac

giovedì 13 febbraio 2020

13 febbraio e un aggiornamento SOCIAL

 Amici Miei, 
il virtual Bac ultimamente si sta dando sempre più da fare! Intanto, sto vedendo di dare una accelerata al Bac-Canale, ovvero il mio canale su YouTube!!! Che vi invito a visitare e a ISCRIVERVICI!!!

Poi, l'ex profilo instagram dedicato ad Abac Edizioni ora ha cambiato nome e si chiama BacCanaleYouTube, e ci posto sia i contenuti di Abac Edizioni che quelli dedicati appunto al Bac-Canale.
Ovviamente anche su Facebook ho aperto una pagina dedicata al Bac-Canale e vorrei tanto UNIRE le due pagine dedicate a Andrea Baccassino e ai BàshaKa Indie, ma non ci sto riuscendo.



Insomma, sono un 46enne (e chiamali 47) che vive come un 15enne... solo che loro, i 15enni, su YouTube riescono a guadagnare I MILIONI, io invece non riesco a raggiungere quel minimo di 1000 iscrizioni che mi dà diritto a chiedere la monetizzazione... Che ce vuoi fa?


Ah, e comunque...



_________________
Buona Giornata
Bac

venerdì 31 gennaio 2020

31 Gennaio e un compleanno in ritardo

 Amici Miei, 
il 28 gennaio è passato e non sono stato in grado di fare un post in tempo per festeggiare il 13° compleanno di questo blog. HAPPY BIRTHDAY TO YOU, HAPPY BIRTHDAY TO YOU, HAPPY BIRTHDAY CUJUNE, HAPPY BIRTHDAY TO YOU!!!
13 lunghi anni in cui mamma mia...

Sono sopraffatto dai ricordi, dall'emozione e dal senso di anticipazione. 13 anni fa grazie (o per colpa) di questo blog la mia vita cambiò completamente. Naturalmente non era previsto. Ora vorrei che cambiasse completamente di nuovo, ma forse certe cose non si possono davvero pianificare: succedono e basta. Vabbè.

il 28 gennaio è anche il compleanno dei POOH, sarebbero stati 54 se non avessero deciso di sciogliersi. Ma, sebbene pianificato da molto tempo, forse neanche quello scioglimento è stato davvero voluto, cercato, raggiunto. È successo e basta.

Posto qui un video della mia band "Solo Cari Ricordi": auguri a me e ai Pooh!



________________
Buona giornata,
Bac

Sabato 28 marzo e il quarto Podcast

 Amici Miei,  È online la quarta puntata del mio Podcast "Rrobba ti Coma" In questo Episodio continuiamo a parlare di Viaggi Ne...