lunedì 27 aprile 2020

27 aprile e una "Bella Ciao" alternativa...

 AMICI MIEI, 
come sapete la domenica sera, ormai da sette domeniche, va in onda la mia diretta Facebook "Live From VillaBac" durante la quale canto le mie canzoni. Col passare delle puntate ho cominciato ad aggiungere rubriche, giochi e tanti momenti in cui posso esprimere la mia creatività, senza alcun filtro! Non è come quando facevo cabaret: fai una battuta, vedi se funziona, la tieni, la butti, la cambi... qui si va in diretta: se funziona funziona, altrimenti ASU TI MAZZE! Per la settima puntata, siccome era dedicata in parte al 25 aprile, ho deciso di fare una cosa davvero particolare e messa su nel giro di poche ore. Molti anni fa per spiegare a una scolaresca come funziona il blues, avevo detto che il blues spesso racconta storie di vita quotidiana, per questo ci sono un sacco di canzoni che iniziano con il verso "I woke up this morning". Per fare una battuta ho detto che "Bella Ciao" inizia con "Una mattina mi son svegliato" e quindi poteva essere un blues. Me lo sono ricordato sabato, mi sono ricordato anche di una vecchia idea che avevo di creare un personaggio che si chiamasse "Leroy Nomane". Come mi capita SEMPRE, due idee nate in momenti diversi d'un tratto si incontrano e scoppia la scintilla!!! Leroy Nomane è un bluesman che canta Bella Ciao in inglese! Ovviamente ho pensato che vivesse in un posto in cui il blues si respira ogni giorno: la Louisiana, New Orleans. Poi il vero colpo di genio: io vivo in un posto che si chiama Morìgino, ma tutti sbagliano e dicono Morigìno. Morì Gino. Morì Luigi. Died Louis... Louisiana = Louisdied!!! E così come Morigino è frazione di Maglie, Louisdied è frazione di New Orleans. Ho creato (in bozza, per ora) una backstory in cui si immagina che Leroy sia effettivamente di origini italiane e che abbia ereditato dai suoi nonni alcuni atteggiamenti tipici dei salentini, per esempio l'attitudine a uccidere i gechi con l'insetticida... Gli ho dato una "veste grafica", bandana, bermuda jeans, maglia aderente e occhiali da sole... mancano solo i tatuaggi ma non avevo tempo per farli. Insomma un bluesman rock (che non si sa mai)
Et voilà!!!

Ecco a voi, Leroy Nomane in "Oh Baby Hi".


_________________
Buona Giornata,
Bac



sabato 25 aprile 2020

25 Aprile e Le Nuove Puntate del Podcast

 Amici Miei, 
Sono online l'ottava puntata del mio Podcast "Rrobba ti Coma" e la quarta puntata di Pinucciu.


 PINUCCIU - QUARTA PUNTATA 
Nella quarta puntata di Pinucciu leggo i capitoli da 12 a 15. Pinucciu saluta Mbaccafuecu, che gli regala cinque zecchini d'oro, e sta per tornare a casa, ma per la via si imbatte in due loschi figuri: la Muscia e la 'Orpe. I due all'inizio non hanno cattive intenzioni, ma quando scoprono che Pinucciu ha con sé cinque zecchini d'oro, faranno di tutto per prenderglieli... anche a costo di commettere un delitto!
Puntata horror!!!

ACQUISTA "PINUCCIU" http://www.abacedizioni.com/collana-fiabe.html




 RROBBA TI COMA - EPISODIO VIII 

Diciamocelo chiaramente: la nostra infanzia è stata totalmente segnata dai cartoni animati giapponesi, e in particolare, per chi avesse l'età giusta tra la fine degli anni '70 e i primissimi anni '80, da quei cartoni animati in cui c'erano combattimenti tra i mostri venuti dallo spazio e i robot giganti messi in campo da noi! Parlo proprio di loro: Mazinga Z, Il Grande Mazinga e Goldrake!




 Come sempre, 
sotto la mia delirante voce, c'è una colonna sonora ipergalattica!

01. COMBATTIMENTO CORAGGIOSO - GOLDRAKE OST - Shunsuke Kikuchi
02. MAZINGA ZETA (Sigla italiana) - Galaxy Group
03. SORA TOBU - MAZINGER Z OST - Michiaki Watanabe
04. IL GRANDE MAZINGA (Sigla italiana) - Superobots
05. UFO ROBOT (dall'album "Atlas Ufo Robot" - Sigla iniziale italiana) - Actarus
06. STRATEGIA D’ATTACCO - GOLDRAKE OST - Shunsuke Kikuchi
07. GRANDE SQUADRA IN BATTAGLIA - GOLDRAKE OST - Shunsuke Kikuchi
08. GOLDRAKE (dall'album "Atlas Ufo Robot" - Sigla finale italiana) - Actarus
09. SHOOTING STAR (dall'album "Atlas Ufo Robot") - Actarus

Il disco "Atlas Ufo Robot" è una pietra miliare della discografia italiana, con quasi due milioni di copie vendute, scritto da Vince Tempera e Luigi Albertelli e suonato da Ares Tavolazzi, Ellade Bandini, Massimo Luca, e cantato tra gli altri da Fabio Concato. Roba così non se ne fa più in Italia...

Ascoltate i Podcast sul Blog "The Room", condividete, spargete la voce e soprattutto commentate, fatemi sapere se ho detto qualche castroneria, suggerite argomenti per le prossime puntate e date un ascolto alle puntate precedenti!!!

_________________
Buona Giornata,
Bac

lunedì 20 aprile 2020

20 Aprile e L'AMORE AI TEMPI DEL COVID

 Amici Miei, 

Mi è stato gentilmente chiesto di scrivere un pezzo per sostenere l'iniziativa SI VIS AMARE AMA a favore dell'associazione Angeli di Quartiere di Lecce in questa emergenza Covid19. Non è la prima volta che collaboro con Angeli di Quartiere, per cui ho risposto all'invito senza farmelo ripetere due volte.

 SI VIS AMARI AMA  è l’iniziativa di solidarietà nata dall'idea di alcuni artisti salentini, per sostenere le famiglie e gli individui in gravi difficoltà per l’emergenza sociale ed economica che sta stravolgendo la vita di molti nostri amici e concittadini.

In un periodo in cui è difficile e sembra paradossale trovare il tempo per la giovialità e l’intensità dell’arte e per la musica, un gruppo di artisti ha deciso di donare versi, canzoni ed altre forme d'arte, per arrivare al cuore e alla mente di chi può donare per gli altri.

A differenza delle raccolta fondi dove la "ricompensa" o il ringraziamento viene dopo la donazione, nel nostro caso i video e le performance degli artisti sono lo spettacolo.

Chiunque potrà donare, lo farà dopo aver apprezzato, commentato e condiviso i lavori dei nostri artisti, niente di più bello e di più semplice da fare stando a casa.

La raccolta di fondi e di beni di prima necessità è lo strumento con cui riusciamo ad essere subito vicini alle famiglie salentine per vivere la quotidianità , anche durante la graduale riapertura che tutti ci auguriamo.

Abbiamo scelto Angeli di Quartiere onlus, tra le associazioni presenti sul territorio ed indicate dal comune di Lecce tra quelle impegnate sul fronte della crisi covid19, perché AdQ è già presente sul territorio da tanti anni, ed ha sempre messo al primo posto gli ultimi, distribuendo spese, pasti caldi, coperte, posti letto, e aiuti di ogni genere a chiunque ne abbia richiesta.

Praticamente rispecchia in pieno la nostra idea di solidarietà tra chi vive uno accanto all'altro.


Testo: Spiro Spero
Musica: Andrea Baccassino

Link per donazioni:
https://bit.ly/2Vl38dV


____________________
Buona Giornata,
Bac

sabato 18 aprile 2020

18 APRILE E I NUOVI POST SU THE ROOM

 Amici Miei, 
Sono online la settima puntata del mio Podcast "Rrobba ti Coma" e la terza puntata di Pinucciu.


 PINUCCIU - TERZA PUNTATA
Nella terza puntata di Pinucciu leggo i capitoli da 8 a 11, con Pinucciu che decide di fare il bravo bambino e andare a scuola, per dimostrare al padre Geppetto la sua riconoscenza. Ma purtroppo, lungo la via per andare a scuola, incontra una banda che suona e si imbatte nel teatro dei burattini di Mbaccafuecu...

ACQUISTA "PINUCCIU" http://www.abacedizioni.com/collana-fiabe.html




 RROBBA TI COMA - EPISODIO VII 

Il mio caro amico, collega e sodale nei BàshaKa Indie, Pasquale Chirivì, esattamente dieci anni fa dà alle stampe un libro meraviglioso in cui si cimenta a tradurre in "italianese" e poi in italiano colto, alcune locuzioni, modi di dire, intercalari del linguaggio comune della vita quotidiana del salentino medio. Il risultato è un dizionario enciclopedico ironico, divertente, anche profondo, con una sua valenza socio antropologica inaspettata: una lettura godibile che ti lascia sempre un sorriso sulle labbra. Ne parliamo diffusamente nel settimo episodio del vostro podcast preferito!




 Come sempre, 
sotto la mia delirante voce, c'è una colonna sonora molto cool...

01. WEATHER REPORT - Teen Town
02. JONI MITCHELL - Goodbye Pork Pie Hat
03. BEATLES - Blackbird
04. AL JARREAU - Something that you made
05. JAMES TAYLOR - You’ve got a friend
06. MAURO MAGLIO - Salento
07. JOHN COLTRANE - Naima

Da notare che anche se non è nominato, nei primi due pezzi si può ascoltare l'immortale "bass of doom" di Jaco Pastorius. Ascoltatelo sul Blog "The Room", condividete, spargete la voce e soprattutto commentate, fatemi sapere se ho detto qualche castroneria, suggerite argomenti per le prossime puntate e date un ascolto alle puntate precedenti!!!

_________________
Buona Giornata,
Bac

venerdì 17 aprile 2020

Venerdì 17 aprile, c'è bisogno di aggiungere altro?

 Amici Miei, 
oggi è Venerdì 17 di un anno bisestile in cui siamo stati colpiti dall'emergenza più emergente dalla seconda guerra mondiale (non che senza Coronavirus l'anno non fosse già diretto verso il baratro... anzi forse il virus rappresenta il fondo da cui non si può che risalire. Almeno spero) e ancora ci manca l'asteroide del 29 aprile. Ne sono passati tanti di asteroidi e non ci hanno colpito, magari questa è la volta buona: le congiunzioni astrali potrebbero esserci tutte!

Io però sono un po' una Pollyanna, lo sono sempre stato, nel senso che cerco di vedere le cose buone dappertutto, quelle che gli americani chiamano "silver linings". Nella parentesi qualche riga più su, per esempio, affermo che il Covid19 potrebbe essere il fondo da cui poi risalire, e questo è un pensiero ottimista perché vede ancora un futuro in cui stiamo risalendo.
Ma soprattutto è nella mia vita professionale che sto riscontrando quel cambiamento che tanto ho cercato, per lungo tempo. Se seguite questo blog (e so che siete centinaia di migliaia a seguirmi) sapete perfettamente quali sono stati i miei sentimenti nei confronti del mio lavoro di cabarettista negli ultimi... bah... dieci anni almeno. Sapete quanto impegno ci ho messo nell'Abac Digital Studio e in Abac Edizioni, sapete dell'amore non corrisposto tra me e il cinema... Sapete di quante energie ho profuso nel progetto Petrichor e di quanto mi sia terribilmente pesato, terribilmente pesato!, il fatto che quando finalmente iniziavo a portarlo in giro nella mini tournée "Nearly Unplugged Live" sia arrivato (sempre lui) il Virus a spezzarmi di nuovo le gambe. Bastonare un tizio che già è in ginocchio di suo è una vera vigliaccheria.

 Però poi... 

Avete presente quei film di guerra, o di fantascienza, una puntata di Capitan Harlock in cui il nemico sta per attaccare, nella nave risuona l'allarme, le luci diventano rosse, qualcuno prende un comunicatore e urla "Tutti ai posti di combattimento! Questa non è un'esercitazione! Tutti ai posti di combattimento!"; e tutti i membri dell'equipaggio corrono a fare il loro dovere al posto che loro compete: l'artigliere si piazza al cannone, accanto a lui il commilitone addetto a ricaricare, il timoniere si lega al timone, il medico organizza l'infermeria per accogliere i feriti appena arriveranno. Ecco, se questa contro il Virus è una guerra, io la sto combattendo dal mio posto di combattimento, io sono un artista, io sono quello che deve tenere alto il morale della truppa, anche quando il mio di morale non è così alto. Ma io non sono importante: la truppa lo è. E i civili lo sono. I medici stanno curando i malati, gli infermieri si prodigano per dare conforto e supporto a malati e medici, i ricercatori cercano una cura e un vaccino, le forze dell'ordine vigilano sulla nostra sicurezza, i politici sul non farci perdere i privilegi che, che ne siamo degni o no, abbiamo acquisito negli ultimi settant'anni. Io tengo su il morale delle persone che ne hanno bisogno, quelle chiuse in casa a vivere una vita che non sapevano di avere. E così ogni domenica sera ho iniziato a fare le mie dirette su Facebook. Da cabarettista, manco a dirlo... ma è di quello che c'è bisogno ora. Qualcuno che ti faccia ridere, per un'oretta una volta a settimana. Con un po' di fortuna avrò qualcuno che mi aspetta come la volpe aspetta il Piccolo Principe, iniziando a fremere già un'ora prima dell'appuntamento. E se questo è il "silver lining", c'è addirittura un

 Golden Lining 
ammesso che esista... Mi piacciono le dirette. Ho iniziato semplicemente cantando le mie canzoni in una diretta di 25 minuti. Cantando e basta. Giunto alla quinta puntata ho aggiunto delle rubriche, dei giochi, ognuno con la sua sigla, ho creato un format, una struttura su cui baso la scrittura di ogni puntata: non c'è quasi nulla di improvvisato, c'è una vera scaletta, strutturata, un blueprint su cui è costruita ogni puntata. E mi sta piacendo. Le prime puntate le ho fatte usando la diretta di Facebook, poi ho deciso di fare un passo in avanti e ho iniziato a usare un programma fatto apposta, che mi permette di mandare video, grafiche, effetti sonori, una vera regia televisiva, e di puntata in puntata apprendo cose nuove e le metto in pratica per avere un risultato sempre più professionale. E da 25 minuti sono passato a 75. Sto per dire una frase importante, ma la rimando ancora di un po'.

E c'è anche il PODCAST! Quanti anni sono che vorrei fare una trasmissione radiofonica? Tanti. E poi succede che... Ultimamente ero diventato molto restio a rispondere alle telefonate perché non erano quasi mai telefonate in cui mi si offriva qualcosa ma solo telefonate in cui mi si chiedeva qualcosa. Non rispondo più a numeri che non conosco, lascio che squillino e poi vado a controllare su internet: se è un call center lo aggiungo alla lista nera, se è qualcuno che conosco lo richiamo, altrimenti se mi vogliono mi richiamano o mi mandano un messaggio. È sempre preferibile mandare prima un messaggio e poi eventualmente telefonare. Non sto divagando, sto solo presentando il background, spiego perché quando squilla il telefono non voglio rispondere: quasi mai sono buone notizie. Per questo quando mi ha chiamato la mia amica giornalista Angela Leucci, che è SEMPRE foriera di buone notizie, ho risposto non senza un certo entusiasmo, che è diventato sorpresa e poi goduria quando mi ha proposto di entrare nello staff del blog The Room per curare un podcast che potevo gestire in tutto e per tutto. La quantità di idee che mi si sono sviluppate nel cervello sono così tante che verosimilmente non potrò MAI realizzarle tutte. Sta di fatto che erano ANNI che non ero così prolifico! Nelle ultime sei settimane ho pubblicato sei puntate del Podcast, cinque puntate della diretta Facebook, sono stato ospite in altre quattro dirette e ho cominciato a registrare e pubblicare l'audiolibro di Pinucciu, di cui ho parlato in un precedente post, e so già cosa pubblicherò quando avrò finito Pinucciu, e so che vi piacerà TANTO! Ho anche scritto una canzone su un testo di un amico, ma di questo vi parlerò prossimamente. Mi sta piacendo un sacco, tutto questo! Ho scoperto nuovi modi per utilizzare la mia attrezzatura, per riconvertirla all'uso di cui ho bisogno ora! Avevo già tutto l'occorrente a casa per fare quello che volevo e neanche lo sapevo! Mi ero incaponito a guardare sempre e solo nella stessa direzione, come una mosca che sbatte contro il vetro, e sbatte e sbatte ancora senza capire che da lì non riuscirà mai a passare. Insomma, è il momento di proferire la fatidica frase: credo di aver trovato La Mia Strada!

Ora devo solo fare in modo che La Mia Strada mi permetta di comprare il pane e pagare le bollette. Già... Beh...

PS: credo che parte della svolta sia frutto (o magari quello è il seme...) della seconda parte del testo di "A volte mi sembra". Quando l'ho scritta, vent'anni fa, terminava con una nota negativa: "C'è qualcosa che dovrò sacrificare / ma non potrò scegliere cosa". Ora che l'ho ripresa, dopo la nota negativa che spegne la canzone ("Questo è il penultimo verso / E questa è la fine"), la musica riparte con un meraviglioso:

O forse no
Forse è solo quel giorno dell'anno
In cui ti fermi a guardare al passato
Dimenticando la prospettiva
Dimenticando l'ovvia verità

Che sei soltanto a metà della strada
E anche se il resto è tutta salita
Dopo anni di allenamento
Le tue gambe sono molto più forti

E come posso io non cantare
Sotto la Luna dei Pastori
Sotto un sole che muore ogni giorno
Per poi nascere ancora ed ancora

Perché sì che io sono un artista
E vado a caccia di farfalle
E ogni volta che ne acchiappo una
Anche il fiume si ferma a guardare!

Credo in tutta sincerità che questo sia il testo più importante che io abbia mai scritto, il più autobiografico e forse anche il più salvifico. Ed è arrivato in questo 2020 di merda, che forse così di merda non è.

______________
Buona Giornata,
Bac

Tutto Bac Sulla Rete

sabato 11 aprile 2020

Sabato 11 Aprile: Pinucciu e La Luna Piena

 Amici Miei, 
È online la sesta puntata del mio Podcast "Rrobba ti Coma"...
E anche la seconda di Pinucciu...

Nella seconda puntata di Pinucciu leggo i capitoli da 4 a 8, con Pinucciu che incontra per la prima volta lu Crucuddhru Parlante e dovrà fare i conti con la fame più amara...

ACQUISTA "PINUCCIU" http://www.abacedizioni.com/collana-fiabe.html






 RROBBA TI COMA - EPISODIO VI 

Fin da piccolo sentivo mia madre, ogni santa Pasqua, ripetere la frase : "Non è mai sabatu santu ci no prima è quinta decima ti marzu" e chiosava con un perentorio: "Ed è proprio così, sai?". E io, che non avevo idea di cosa potesse essere una quinta decima di marzo, rimanevo ammirato dalla sapienza di mia madre. Soprattutto per quel ""Ed è proprio così!". Ora sono grande, esiste GOOGLE e ne ho approfittato per scoprire la verità! E in questa puntata di Rrobba ti Coma provo a farvene partecipi.




 Come sempre, 
sotto la mia delirante voce, c'è una colonna sonora magica...

01. EASTER - Marillion
02. MOON OVER BOURBON STREET - Sting
03. EASTER - Patti Smith
04. BLUE MOON - Ella Fitzgerald
05. HARVEST MOON - Neil Young
06. LUNA ROSSA - Renzo Arbore e l'Orchestra Italiana
07. LUNA CAPRESE - Peppino di Capri

Ascoltatelo sul Blog "The Room", condividete, spargete la voce e soprattutto commentate, fatemi sapere se ho detto qualche castroneria, qualche imprecisione (sono abbastanza sicuro di aver cannato un paio di accenti...). E magari suggerite argomenti per le prossime puntate!

_________________
Buona Giornata,
Bac

martedì 7 aprile 2020

Martedì 7 Aprile e un nuovo video dei Petrichor!

 Amici Miei, 
prima che il mondo venisse chiuso in questo mefitico LOCKDOWN causato da quel monellaccio di un Coronavirus, il Vostro Indomito Cantastorie tentava una nuova strada per portare al mondo il suo meraviglioso progetto PETRICHOR, ovvero il "Nearly Unplugged Tour", una versione live ma in duo e quindi "quasi acustica" della scaletta dei Petrichor. Erano previste due date già fissate e per altre si stava cercando il giorno giusto. Purtroppo solo il primo spettacolo è andato in scena, il primo di marzo, dopodiché non si è più potuti uscire neanche da casa. Quell'unica serata però è venuta bene e fortunatamente è stata riprese dalla sempre presente e sempre valida Valeria Marrella. Vengo quindi quest'oggi a voi per presentarvi il video di A VOLTE MI SEMBRA, canzone della quale vi ho profusamente parlato in un post precedente, e che ora finalmente potete ascoltare in tutto il suo splendore. Enjoy!



Mi raccomando: Iscrivetevi al Bac-Canale, Commentate, Condividete, "Likate".

_______________
Buona Giornata,
Bac



sabato 4 aprile 2020

Sabato 5 Aprile e DUE Podcast!

 Amici Miei, 
È online la quinta puntata del mio Podcast "Rrobba ti Coma"...
Ma anche la Prima Puntata di PINUCCIU!!! Cominciamo da qui.

La prendo larga (ma ddai?). Nell'anno del Signore 2001 vivevo in quel di Padova dove frequentavo la "Piccola Scuola di Scrittura Creativa" diretta da Giulio Mozzi presso la sede del circolo culturale "Lanterna Magica". Minchia, quasi vent'anni fa... Una domenica non sapendo cosa fare feci quello che facevo sempre (scusate l'allitterazione): entrai alla Feltrinelli. E comprai un libro che incredibilmente non avevo mai letto: Le Avventure di Pinocchio. La giornata era bellissima, limpida e calda. Me ne andai al Prato della Valle e mi trovai una panchina. Dopo poche ore il libro era praticamente letto e la decisione era presa: lo tradurrò in dialetto! Tanto, che ci vuole? In realtà ci volle più di quanto immaginassi (per i dettagli, acquistate il libro e leggetevi la prefazione).

ACQUISTA "PINUCCIU" http://www.abacedizioni.com/collana-fiabe.html

Fatto sta che circa 18 mesi dopo, il mio "Pinucciu" era in libreria, tradotto e adattato da me, illustrato con dieci tavole in bianco e nero dall'amico Gianfranco Ascalone, e pubblicato dall'altro amico Alfredo Ronzino per "Ideemultimediali", casa editrice che ahimè non esiste più.
Praticamente dal giorno stesso in cui l'ho pubblicato, ho sempre sognato di poterne fare anche una versione "audiolibro", per i bambini o per i non vedenti. Ho anche iniziato il lavoro componendo quattro brani originali per la colonna sonora. Ma purtroppo è sempre rimasta solo un'idea.

Qualche settimana fa, attenzione: prima che esplodesse l'emergenza CoronaVirus, vengo contattato da Angela Leucci, amica giornalista, che mi propone di entrare a far parte di un gruppo di persone che dovrebbero curare una nuova creatura: il blog "The Room". Ho accettato senza neanche prendermi il tempo tecnico di pensarci: ma scherzi? Aggiungere "podcaster" alla sfilza di apposizioni che seguono il mio nome nella biografia sul mio sito?!?!? Come posso rinunciare!!! E così è nato "Rrobba ti coma". Ma ovviamente, non mi bastava: volevo di più. E ho rispolverato la vecchia idea di registrare "Pinucciu". Ne ho approfittato per arricchire l'adattamento con nuove idee, ci ho messo sotto un paio delle musiche che avevo già registrato all'epoca (stiamo parlando sempre di 17 anni fa...), ed ECCO A VOI la Prima Puntata di "Pinucciu". Aspettatevi, col passare delle puntate, nuove musiche originali e vecchie musiche originali in nuove incisioni!




 RROBBA TI COMA - EPISODIO V 

Tra le mie passioni più profonde c'è senz'altro il Musical! E tra i miei musical preferiti, ma proprio nella Top Five, c'è Jesus Christ Superstar, che peraltro ho avuto il piacere di vedere dal vivo in un Teatro Cavallino Bianco di Galatina praticamente VUOTO (che idioti che siamo a volte) nell'allestimento ufficiale italiano (ma in lingua originale) di Massimo Romeo Piparo. Tanto per dire, la stessa compagnia negli anni successivi ha avuto l'onore di accogliere tra le sue fila Carl Anderson, ovvero il Giuda originale del film!!! Siccome siamo in periodo pasquale, non potevo non realizzare una puntata di Rrobba ti coma dedicata proprio a Jesus Christ Superstar!




 Come sempre, 
sotto la mia delirante voce, c'è una colonna sonora che vi farà ballare sulla sedia...

01. RESURRECTION - di Miklos Rozsa (dal Film “Il Re dei Re” 1961)
02. WHAT'S THE BUZZ
03. HEAVEN ON THEIR MINDS
04. EVERYTHING'S ALRIGHT
05. I DON'T KNOW HOW TO LOVE HIM
06. THIS JESUS MUST DIE
07. THE LAST SUPPER
08. I ONLY WANT TO SAY
09. COULD WE START AGAIN PLEASE
10. SUPERSTAR
11. JOHN: NINETEEN - FORTYONE

(Tracce da 02 a 11 dalla Colonna Sonora di Jesus Christ Superstar - 1970
Musica di Andrew Lloyd Webber, Testi di Tim Rice)

Ascoltatelo sul Blog "The Room", condividete, spargete la voce e soprattutto commentate, fatemi sapere se ho detto qualche castroneria, qualche imprecisione. E magari suggerite argomenti per le prossime puntate!

_________________
Buona Giornata,
Bac

23 Maggio, i Podcast e una riflessione

 AMICI MIEI, vi riporto qui le novità riguardo i miei due Podcast, ospitati dal blog THE ROOM , che come sempre vi consiglio di seguire: non...