giovedì 20 febbraio 2020

20 febbraio e un nuovo video sul Canale

 Amici Miei, 
il Vostro canale YouTube preferito, ormai è chiaro come il sole, è il Bac-Canale! E proprio per questo negli ultimi giorni ne ho intensificato l'attività caricando nuovo materiale. E il trend andrà avanti per un bel po', voglio farvi partecipi di quante più cose possibili riguardo il mio passato ma anche presente e chissà futuro. Ovviamente per Voi due o tre che passate da questo Blog ci sono dei contenuti speciali ESCLUSIVI! Infatti ho pensato che al di là delle informazioni che metto sotto ai video su YouTube, posso mettere qui, e solo QUI, delle informazioni che riguardano la genesi del brano o magari qualche aneddoto. Se poi vorrò condividere queste informazioni anche con chi non passa da qui, allora farò UN VIDEO in cui racconterò gli aneddoti e qui ci metterò il backstage di quel video... Ne so una più del diavolo!!!

Allora, l'ultimo video che ho postato in ordine di tempo, l'ho fatto proprio oggi, è tratto dal Quinto Memorial Andrea Baccassino e trattasi di "Purpu Vuei", la parodia di Purple Rain di Prince che ho scritto in occasione del Terzo Memorial, nel 2016. All'epoca però era un po' diversa, perché era composta da tre strofe più tre ritornelli, e siccome era la prima volta che la suonavamo, non ci venne benissimo. Ma la canzone era valida, così negli anni successivi ho continuato a cantarla sia da solo che con i BàshaKa Indie, optando subito per una versione a due strofe e due ritornelli. La storia narra del mio rapporto personale con Prince, che negli anni '80 veniva spesso a trovarmi a Nardò e che io scarrozzavo in giro per il Salento alla ricerca di ristorantini sulla costa dove mangiare pesce, frutti di mare e, soprattutto, polpo. Non poteva mancare nel testo un riferimento ai venditori di polpo paesani, quelli che si mettono (o forse mettevano, è da un paio d'anni che non ne vedo più...) agli incroci, fermi col dito a uncino e il polpo appeso. Che quando da ragazzino li vedevo così mi veniva voglia di passare col motorino e scipparglielo... Il vecchio con la bici di cui parlo si chiamava Giacinto, e aveva davvero una cassetta piena di pesce sul portapacchi della sua vecchia bici e andava in giro per Nardò a vendere il pescato della notte precedente. Uno dei tanti personaggi "mitici" di Nardò che hanno accompagnato la nostra infanzia, prima che nascessero le vere pescherie (che per qualche motivo si chiamano tutte "Porto Cesareo"), e addirittura le "Boutique del pesce". E decisamente prima di trovare l'angolo pescheria nei Supermercati. Siamo talmente avanti ormai che anche il pescivendolo con l'Ape è decisamente superato...

Io canto e suono la chitarra, al basso il compare Pasquale Chirivì, alla batteria Roberto Duma: ovvero i Bàshaka Indie. Alle tastiere Luigi Russo, mentre alla chitarra elettrica si profonde in un meraviglioso assolo il maestro Giuseppe Pica. L'Orchestra Terra del Sole in questa occasione si ferma ad ascoltare e ridere.
Enjoy!


_______________
Buona Giornata,
Bac

giovedì 13 febbraio 2020

13 febbraio e un aggiornamento SOCIAL

 Amici Miei, 
il virtual Bac ultimamente si sta dando sempre più da fare! Intanto, sto vedendo di dare una accelerata al Bac-Canale, ovvero il mio canale su YouTube!!! Che vi invito a visitare e a ISCRIVERVICI!!!

Poi, l'ex profilo instagram dedicato ad Abac Edizioni ora ha cambiato nome e si chiama BacCanaleYouTube, e ci posto sia i contenuti di Abac Edizioni che quelli dedicati appunto al Bac-Canale.
Ovviamente anche su Facebook ho aperto una pagina dedicata al Bac-Canale e vorrei tanto UNIRE le due pagine dedicate a Andrea Baccassino e ai BàshaKa Indie, ma non ci sto riuscendo.



Insomma, sono un 46enne (e chiamali 47) che vive come un 15enne... solo che loro, i 15enni, su YouTube riescono a guadagnare I MILIONI, io invece non riesco a raggiungere quel minimo di 1000 iscrizioni che mi dà diritto a chiedere la monetizzazione... Che ce vuoi fa?


Ah, e comunque...



_________________
Buona Giornata
Bac

venerdì 31 gennaio 2020

31 Gennaio e un compleanno in ritardo

 Amici Miei, 
il 28 gennaio è passato e non sono stato in grado di fare un post in tempo per festeggiare il 13° compleanno di questo blog. HAPPY BIRTHDAY TO YOU, HAPPY BIRTHDAY TO YOU, HAPPY BIRTHDAY CUJUNE, HAPPY BIRTHDAY TO YOU!!!
13 lunghi anni in cui mamma mia...

Sono sopraffatto dai ricordi, dall'emozione e dal senso di anticipazione. 13 anni fa grazie (o per colpa) di questo blog la mia vita cambiò completamente. Naturalmente non era previsto. Ora vorrei che cambiasse completamente di nuovo, ma forse certe cose non si possono davvero pianificare: succedono e basta. Vabbè.

il 28 gennaio è anche il compleanno dei POOH, sarebbero stati 54 se non avessero deciso di sciogliersi. Ma, sebbene pianificato da molto tempo, forse neanche quello scioglimento è stato davvero voluto, cercato, raggiunto. È successo e basta.

Posto qui un video della mia band "Solo Cari Ricordi": auguri a me e ai Pooh!



________________
Buona giornata,
Bac

giovedì 19 dicembre 2019

19 dicembre e il nuovo anno che si avvicina

 Amici Miei, 
il 2020 è ormai alle porte. Sono passati vent'anni da quando avevamo paura per il Millennium Bug, vent'anni da quando non sapevamo se il millennio iniziava nel 2000 o nel 2001. Vent'anni da quando facevo su e giù da Padova tutte le settimane. Vent'anni da quando mi presi la prima pausa dal cabaret, dopo appena quattro anni. Sì nel 2000 decisi che non avrei fatto cabaret almeno per un anno, perdendo, diciamocelo, un sacco di soldi. Ma non ce la facevo già più da almeno due anni. Dopo vent'anni, per un totale di 24, posso dire con una certezza cristallina che sono andato avanti più perché spinto dall'entusiasmo altrui che dal mio. Come ho già detto, il cabaret mi viene bene e facile, ma non è il mio sogno. Può sembrare assurdo, ma io conosce gente che è famosa, affermata, di grosso calibro, che lavora come cabarettista, attore e musicista e che però vorrebbe tanto fare il fumettista.

Che differenza c'è tra un bancario che non vuole fare il bancario e un cabarettista riluttante? Forse che io comunque mi diverto, suono, rido, scherzo. Ma mi macero dentro comunque. Mi è toccato vivere questa vita e alla soglia dei 47 non è facile cambiarla, checché ne dicano i film che stanno andando in onda in questi giorni sull'8, il 9, La5, Paramount Channel ecc. Segui i tuoi sogni. Ormai mi sono scavato il solco, è difficile uscirne. Ricominciare daccapo con tutti gli annessi e connessi, con in più la vecchiaia, una famiglia sulle spalle, le RESPONSABILITÀ.

Non posso neanche contare sui miei fans. Non mi seguiranno mai, o almeno non tutti. Com'è giusto che sia.In effetti, forse, qualcuno. Che posso contare sulle dita di una mano. Magari tre, così ricomincio da tre. 2020, accoglimi nel migliore dei modi. Portami dove voglio andare. Per favore. Per favore.



_______________________
Buona Giornata,
Bac

sabato 7 dicembre 2019

7 Dicembre e il Quinto Memorial (stavolta sul serio)

 Amici Miei, 
Here we go again. Dopo il rinvio della data di Settembre per motivi logistico - tecnico - organizzativi, questa volta ci siamo logistitecnicorganizzati meglio e si parte! Il 3 gennaio andrà in scena il QUINTO MEMORIAL ANDREA BACCASSINO, sempre in quel di Galatone, come la scorsa edizione, ma non all'aperto. Questa volta saremo all'interno del Teatro Comunale. Purtroppo sarà nel 2020, quindi nel computo delle edizioni saltiamo un anno. Non è la prima volta, visto che tra la terza e la quarta edizione c'è stato un anno di gap. In questo caso non c'è un vero anno di gap, ma solo quei tre giorni in più che lo posizionano all'inizio del 2020 anziché alla fine del 2019... Vabbè, ce ne faremo una ragione. Quindi il computo ufficiale è:

- Prima Edizione 2014 (Nardò)
- Seconda Edizione 2015 (Nardò)
- Terza Edizione 2016 (San Cesario di Lecce)
- GAP - 
- Quarta Edizione 2018 (Galatone)
- Quinta Edizione 2020 (Galatone)

Per rientrare nel computo dovrei organizzare la Sesta Edizione di nuovo nel 2020, nella data più vicina possibile all'equinozio d'autunno (tipo sabato 19...). Ma in realtà è possibile che questa sia l'ultima Edizione (o almeno l'ultima prima di un nuovo GAP). Il 2021 si avvicina velocemente e nel 2021 Bac festeggia 25 anni di carriera! Mi voglio organizzare fin da ora per fare le cose in grande. Intanto voglio far uscire a Novembre 2020 il nuovo disco di inediti. Poi (o prima...) voglio fare uscire un live che sia anche un best of. Tipo i concerti che facevano i Pooh per i 25 anni, per i 30, i 35 e infine per i 50: il meglio del meglio LIVE. Intanto ho già eseguito due o tre volte il primo "singolo" intitolato "Sapevo Poco". Sia da solo con la chitarra che con i BàshaKa Indie al Teatro Apollo durante il Salent Show, evento di cui parlerò in un futuro BAC-STAGE.

Ma stiamo lanciando la pietra un po' troppo lontano... Rimaniamo al 3 di Gennaio! Vi aspettiamo numerosissimi!!! Il biglietto costa solo 10 euro e ci sono solo 260 posti da riempire, ce la possiamo fare! Ma vedo che siete impazienti di sapere quali saranno gli ospiti di quest'anno: Intanto tornerà ELISABETTA MACCHIA, che così infilerà la cinquina vincente! Sempre presente! Torneranno gli SCEMIFREDDI, per la quarta volta, ALTO & BASSO, presenti per la prima volta sul palco ma già presenti nella Terza Edizione tramite un Videomessaggio. ANGELA ALBANESE torna per la seconda volta. E poi la New Entry: ALESSIA MACARO! Ma la grande novità di quest'anno è che oltre a me e ai BÀSHAKA INDIE, sul palco ci sarà una vera Orchestra (purtroppo in formazione ridotta a causa degli spazi limitati del palco del Comunale di Galatone): L'ORCHESTRA ENSEMBLE TERRA DEL SOLE del Maestro Enrico Tricarico. Altra novità quest'anno avrò un supporto per la conduzione, ovvero VALENTINA IAIA.
Ecco la locandina, seguiranno aggiornamenti prossimamente!


________________
Buona Giornata,
Bac

martedì 29 ottobre 2019

29 ottobre e l'ho fatto di nuovo.

 Amici miei, 
lo sapete cos'è una dipendenza? Certo che lo sapete, sarete di certo dipendenti da qualcosa. E se non lo siete avrete visto qualche telefilm, o, come si dice oggi, un episodio di una serie tv, con drogati o alcolizzati o sessodipendenti. Cosa fa la dipendenza? Ti fa male. Ma ti piace. È il contrario della medicina. La medicina è amara, brutta, schifosa, ma dopo stai bene. La droga invece ti fa stare bene subito, e poi la paghi. Ma dopo averla pagata vuoi di nuovo stare bene. E poi lo paghi. Il più classico dei circoli viziosi.

No, non sono drogato né alcolizzato. Sono un cabarettista anonimo. Faccio di tutto per liberarmi del cabaret, ci lavoro duramente, con tutte le intenzioni giuste, non è neanche facilissimo perché la gente mi telefona e vuole i miei spettacoli e io li faccio perché è il mio lavoro, è la mia fonte di sostentamento e che fai, non lavori? Lavori, ma provi a farlo con distacco, per non ricadere preda di quello che io chiamo "Il Fascino Diabolico Della Rassicurante Mediocrità".

E invece poi ci ricasco. Negli ultimi due giorni ho scritto tre canzoni. Comiche. In dialetto.
E mi sono pure venute bene. E soprattutto, mi è piaciuto!!! Dannazione!!!

Che cos'ho che non va? No, seriamente: cos'ho che non va? Perché non riesco a liberarmi di nulla? Perché non riesco a lasciarmi alle spalle le cose? Le persone sì. Non tutte, ma la maggior parte sì. E questo lo posso capire: sono stato un solitario forzato nei miei anni formativi, riesco a non legarmi più di tanto o quanto meno a distaccarmi con una cerca facilità. E comunque chi non volevo perdere l'ho già perso. Dalle cose invece no, dalle passioni ancora meno. Ho scelto di fare il cabarettista perché mi veniva facile, mi veniva bene e mi piaceva. Ora non mi piace più, ma mi viene ancora facile e bene. Ancora una volta sono costretto a citare Spiderman: il mio talento è la mia maledizione. Tra l'altro una di queste canzoni l'ho già cantata, giusto per tentarla, ed è stata apprezzata. Anche se, ancora una volta, ho sperimentato (lo dico a beneficio del mio medico e del mio eventuale biografo) alcuni vuoti di memoria anche piuttosto preoccupanti. Parole dimenticate, persone non riconosciute e anche un principio di afasia (continuavo a dire "arteriosclerosì" anziché "arteriosclerosi". Forse per colpa dell'arteriosclerosi...).

Come si dice oggi (come dicono gli "YouTuber"), avete una risposta alle mie domande? Fatemelo sapere nei commenti.

__________________
Buona Giornata,
Bac

mercoledì 25 settembre 2019

25 Settembre e il mio amico Lu Rìd

 Amici Miei, 
un breve post giusto per dire che sul BAC-CANALE è finalmente approdato il video della canzone "Occhiu a 'ddò vai, sai?", versione originale di "Walk on the wild side" portata al successo dal mio amico Lou Reed negli anni '80.

Enjoy!!!


Iscrivetevi al Bac-Canale e cliccate sulla campanella per rimanere sempre aggiornati!

_________________
Buona Giornata,
Bac