venerdì 6 settembre 2019

6 Settembre e un trailer sul Bac-Canale

 Amici Miei, 
Doveste capitare sul mio meraviglioso BAC-CANALE (e non vi siete ancora iscritti), da oggi potrete gustarvi un minutino di Video Trailer in cui, in due parole, racconto quello che succederà sullo stesso Bac-Canale prossimamente! Dategli un'occhiata e mi raccomando: ISCRIVETEVI, CLICCATE SULL'ICONA A FORMA DI CAMPANA PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATI, e... SPARGETE LA VOCE!!!



________________
Buona Giornata,
Bac

mercoledì 4 settembre 2019

BAC-STAGE #010 - Agosto 2019 (Parte Seconda)


 Amici Miei, 

sono in debito con voi del racconto della seconda parte di questo agosto 2019 pieno di sorprese fino all’ultimo giorno.


 CAPITOLO UNO  

Per la prima volta nella mia carriera ho l’onore di partecipare alla Festa di Sant’Oronzo a Lecce con un mio spettacolo. O, meglio, con un mio spettacolo per intero. Negli anni scorsi infatti mi è capitato di esibirmi in Piazza Sant’Oronzo per una quindicina di minuti nel pomeriggio. Stavolta non è Piazza Sant’Oronzo ma Porta Rudiae, ma lo spettacolo è tutto mio alle 21.30. BÀSHAKA INDIE IN CONCERTO!!! L’Assessore Paolo Foresio infatti ha avuto questa idea di organizzare una tre giorni dedicata al Cabaret, nell’ambito dei festeggiamenti per i santi Oronzo, Giusto e Fortunato, tre giorni “presa in gestione” dal collettivo cabarettistico più fore de capu del Salento e oltre, ovvero il “Salent Show”: Ciciri e Tria, Scemifreddi, Alto&Basso, e il sottoscritto con i BàshaKa Indie. Apriamo noi il sabato 24 (rubando centinaia di spettatori alla Notte della Taranta), domenica 25 è la volta delle Ciciri Tria in combutta con Alto&Basso, ovvero Giorgio Martina e Marco Mancino, chiudono lunedì 26 gli Scemifreddi (Anthony Fracasso, Cristiano Nobile e Tonio Rollo). La Tre giorni, denominata CABARET IN FESTA, è un vero, palese, cristallino successo di pubblico e di critica!!! 
E dire che, come capita spesso, per quanto riguarda i BKI non era iniziata sotto la migliore stella... Infatti le sera prima il caro Randy, batterista socio fondatore dei BKI, che d’estate, quando lascia la sua nuova patria oltremanica per... ehm... qual è la parola estiva corrispondente a “svernare”?, riprende saltuariamente il suo posto nel trio, mi comunica che ha la febbre alta e che non sa se riuscirà a recuperare. Vado a letto con la speranza che quella vecchia roccia tutto sommato ce la faccia... ma la mattina dopo il bollettino medico dice chiaramente: “Free a quaranta!”!!! SORTA MIA, E MO’!?!?!?!? L’altro titolare Roberto Duma è assente per impegni suonativi (lo sapete no che i BKI sono l’unico trio formato da quattro persone)... parte il giro di telefonate, prima di tutto a quei batteristi che hanno già suonato con noi in passato, ma SABATO 24 AGOSTO è pressoché impossibile trovare qualcuno libero! Mi viene in mente che qualche settimana prima, partecipando a una serata a Castrignano dei Greci, avevo chiesto alla “band resident” se volesse accompagnarmi su un paio di canzoni, tutto improvvisato. Alla batteria c’era Roberto Fedele. Lo contatto ed è insperatamente libero!!! Gli mando la scaletta via Whatsapp e rimaniamo d’accordo che magari riusciamo a fare “una mezza provetta” al sound check. Cosa che ovviamente non riusciamo a fare... tutto ciò che abbiamo fatto è stato sederci sui gradini del palco, io con la chitarra, a dire più o meno come iniziano e come finiscono le canzoni. Alle 21.39 finalmente inizia la serata, con un piccolo intoppo subito in apertura... volevo fare un ingresso grandioso con musica a tutto volume e urla nei microfoni per rompere subito il ghiaccio e far capire già dalle prime note al pubblico chi è che comanda! Ma purtroppo il basso del maestro Pasquale Chirivì non era accordato per cui abbiamo dovuto temporeggiare... Ma da lì in poi, TUTTA DISCESA!!! Due ore e mezza di spettacolo, tiratissimo, applauditissimo, con tanti bis e tris, musicalmente tutto va liscio, il Maestro Fedele non ne sbaglia una (io un sacco) e sono molto contento perché le vecchie cose funzionano ancora e quelle nuove funzionano anche loro! E poi mi sentivo addosso il carico di responsabilità di aprire al meglio la tre giorni, per me e i BàshaKa Indie, ma anche per il Salent Show e per l’assessore che ci ha dato fiducia.


BàshaKa Indie Sant'Oronzo Version: da Sx Pasquale Chirivì, Bac e Roberto Fedele

 CAPITOLO DUE 
E poi il 29 si torna con i BKI al Mykonos Bar di Porto Cesareo, a fine agosto come l’anno scorso, e questa volta alla batteria c’è il Dottor Doom, Roberto Duma. L’atmosfera è da ultima data del tour, quindi molto rilassata, io ho rinunciato anche al gilet paillettato e alla camicia nera per una soluzione più free. L’intesa col Dottore è la solita di sempre (riesce sempre a mettere i colpi di batteria esattamente dove io mi figuro nella mente mentre suono) e ne viene fuori una versione davvero mitica di “Addò l’acchi / Addò sta bai” un medley abbastanza nuovo che ascolterete molto spesso se ci seguirete! Una serata a tutto gas ma al contempo defatigante, che mi ha aiutato a scrollarmi di dosso i residui adrenalici del 24... e che mi ha accompagnato con serenità alla nuova sfida: quella del

 CAPITOLO TRE 

31 agosto: I-PERBAC live a Campi Salentina! 
Dopo l’esordio di questo nuovo progetto (Bac col suo cabaret + gli Ipergalattici cartoons cover band con le loro sigle dei cartoni animati) il 5 luglio a Leverano, eravamo convinti che la serata successiva sarebbe arrivata in autunno per cui pensavamo di avere tempo per limare, riscrivere, provare... e invece... si presenta questa occasione il 31 agosto da prendere al volo e via che si va!!! E che meraviglia di serata!!! La struttura dello spettacolo si può dividere in due parti: nella prima c’è una vera e propria alternanza sul palco: io recito un mio monologo su un tema legato all’infanzia e ai cartoni, dopodiché gli Ipergalattici eseguono le sigle dei cartoni che ho nominato. La seconda parte invece ci vede sul palco tutti insieme a interagire tra noi, soprattutto io e la cantante Ivana Cammarota, tra Mirko e Licia, Aladdin e Jasmine e altre amenità del genere. Quasi un musical, in effetti!!! Non è uno spettacolo facile da portare sul palco, soprattutto sul palco di una festa patronale (ancora una volta Sant’Oronzo, che evidentemente mi vuole bene!) ma ehi, abbiamo spaccato!!! Anche grazie a quello strepitoso “bonus” che è Matteo Leto, cosplayer e performer ormai parte integrante dello show con i suoi Marrabbio, Gargamella e Olaf (e chissà cosa si inventerà ancora).


Da Sx Daniele Stefanizzi, Gabriele de Carlo, Dario Petrelli, Bac, Andrea Zollino, Ivana Cammarota

 CONCLUSIONI 
Quindi in tutto ora i miei progetti sono 8: da solo, con i BKI, con i Bellimbusti, con gli Ipergalattici, con i Petrichor, con il tributo ai Pooh Solo Cari Ricordi, con la band anni ‘70 Nostalgia Hit, e ovviamente con i poveri Kings Of Pain, tributo a Sting, a cui non riesco a dedicare il tempo sufficiente... e poi c’è tutto il lavoro per il Memorial e il Bac-Canale che sta prendendo sempre più forma, grazie anche all’impegno impagabile di Valeria Marrella. Sembra che io sia uno che disperde le sue energie, cosa del tutto sconsigliata da CHIUNQUE, anche da me. Il fatto è che io questo sono! E non posso fare a meno di essere quello che sono.
Prossimamente una nota sui progetti futuri. 
Qualche anteprima: 21 settembre Quinto Memorial al Palazzo Marchesale di Galatone; 23 novembre Salent Show al teatro Apollo di Lecce; Petrichor in qualche data da qualche parte...

________________
Buona Giornata
Bac 

LINKS UTILI

BAC-CANALE